La Mindfulness

CHE COS’È LA MINDFULNESS E QUALI SONO GLI APPROCCI CLINICI CHE LA UTILIZZANO

La mindfulness può essere descritta come “la consapevolezza che emerge dal prestare attenzione di proposito, nel momento presente e in maniera non giudicante, allo scorrere dell’esperienza, momento dopo momento” (Kabat-zinn, 2003). Lo sviluppo di tale consapevolezza permette una crescente comprensione e una graduale riduzione dei propri automatismi, reattività e giudizi che limitano la possibilità di approcciarsi alla vita con apertura, curiosità e comprensione reciproca e che, in maniera concomitante, possono essere causa di malessere fisico e psicologico. Sebbene ad oggi esistano numerosi protocolli basati sulla mindfulness, solo pochi di essi sono stati sufficientemente studiati e si sono dimostrati efficaci per una larga varietà di condizioni mediche e psicologiche. La Mindfulness Based Stress Reduction (MBSR) e la Mindfulness Based Cognitive Therapy (MBCT) sono due tra gli interventi basati sulla mindfulness più largamente utilizzati e di provata efficacia. L’MBSR è stata ideata dal dottor Kabat-Zinn come veicolo per integrare la meditazione buddista di consapevolezza con la moderna pratica medica e psicologica. Il corso di MBSR è un intervento psicologico di gruppo della durata di 8 settimane, che impiega tecniche di meditazione e semplici esercizi di yoga per aiutare le persone con problemi di stress o altri disturbi psico-fisici a essere più consapevoli delle proprie reattività e a relazionarsi ad esse in maniera differente. L’MBCT è un trattamento psicologico di gruppo della durata di 8 settimane basato sull’integrazione della terapia cognitivo-comportamentale con il programma di MBSR. Scopo dell’MBCT è quello di aiutare i pazienti con disturbi psicologici, soprattutto depressivi, a osservare in modo più equanime e meno giudicante i propri contenuti mentali imparando, con l’avanzare della pratica, a riconoscerli come semplici pensieri e non come un’accurata descrizione della realtà

mind full

DOCENTI E ISTRUTTORI

Alberto Chiesa, Medico, psichiatra, psicoterapeuta e istruttore di MBSR e MBCT. Docente presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva e l’Associazione di Psicologia Cognitiva. Ha collaborato per anni con l’università di Bologna dove ha condotto ricerche nel campo della farmacologia clinica e degli interventi basati sulla mindfulness, in particolar modo per pazienti con disturbi d’ansia e dell’umore e per soggetti con problematiche correlate allo stress. È autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche, che includono articoli e presentazioni presso congressi nazionali e internazionali, molti delle quali relative al tema della mindfulness. Ha scritto sullo stesso tema il libro “Gli Interventi basati sulla Mindfulness: cosa sono, come agiscono, quando utilizzarli” (2011). Ha approfondito diversi percorsi di consapevolezza tra cui la meditazione Vipassana e la meditazione Zen.

contatti: cell. 342 1898464 Studio presso “Associazione A Passo D’uomo” – Via costa 4/2 –  40134 Bologna

Francesca Micaela Serrani, Psicologa, psicoterapeuta e istruttrice di MBSR e MBCT. Docente presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva e presso l’Università di Bologna. Lavora come psicoterapeuta presso il centro clinico della Scuola di Psicoterapia Cognitiva di Ancona e presso il Centro Medico Arcadia di Fano. Conduce gruppi con protocolli basati sulla mindfulness con pazienti con disturbi di asse 1 e asse 2.

elenco degli istruttori mind

A CHI SI RIVOLGE IL “CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI MINDFULNESS” ?

Il corso si rivolge principalmente a psicologi, psicoterapeuti e medici specialisti in psichiatria, neurologia, neuropsichiatria o neuropsichiatria infantile che vogliono integrare le proprie competenze personali e professionali con la pratica della mindfulness. Tali professionisti riceveranno al termine del corso il titolo di “Istruttore di MBSR e MBCT”. La possibilità di partecipare al corso da parte di altri operatori della salute o persone con formazioni differenti sarà valutata di caso in caso e darà la possibilità di conseguire il titolo di “Istruttore di MBSR”.

  GLI OBIETTIVI DEL CORSO

Gli obiettivi del corso si articolano su tre livelli.

  • A un livello di base, il fine è quello di fornire sia le abilità per poter proporre in modo competente le pratiche di MBSR e MBCT, sia una conoscenza e comprensione critica della letteratura scientifica disponibile sul campo degli interventi basati sulla mindfulness.
  • Ad un secondo livello, l’obiettivo del corso è quello di lavorare sul carattere dei futuri istruttori attraverso un percorso esperienziale, in maniera tale che possano incarnare nella propria persona quelle qualità di equanimità, accettazione, compassione, pazienza e saggezza che rappresentano il cuore della pratica della mindfulness.
  • A un livello ancora più profondo, il corso ha lo scopo di creare uno spazio che permetta ai futuri istruttori di prendere contatto e lavorare sulla propria sofferenza e di rendersi conto di come essa sia una componente intrinseca della condizione umana che non può essere evitata ma piuttosto accolta a trasformata.

LA STRUTTURA DEL CORSO

Il corso si sviluppa attraverso la partecipazione a 4 ritiri residenziali distribuiti lungo un periodo di 6 mesi (generalmente tra maggio e novembre). Il formato di ritiro silenzioso residenziale ha lo scopo di permettere un contatto più profondo con se stessi e l’approfondimento della pratica personale di mindfulness in un contesto adeguato e accogliente. Durante i ritiri si terranno anche lezioni frontali aventi lo scopo di permettere un approfondimento della teoria e delle evidenze scientifiche riguardanti l’efficacia, i limiti e i meccanismi d’azione degli interventi basati sulla mindfulness.

Ulteriori informazioni possono essere trovate nella locandina in fondo alla pagina.

 

NUMERO CHIUSO

Per dedicare maggiore attenzione ad ogni singolo partecipante, il corso sarà aperto a un numero massimo di 20 allievi per anno. Inoltre, sebbene non costituisca una caratteristica vincolante, verrà data priorità a coloro che hanno già sviluppato una propria pratica personale di meditazione (attraverso la frequentazione di centri specialistici, di ritiri o di precedenti corsi), con particolare enfasi sulle pratiche di consapevolezza (Vipassana, Zen, pratiche di meditazione Tibetana).

SEDI DEL CORSO

I ritiri residenziali si svolgeranno presso la Comunità Monastica Eremo di Monte Giove, Strada Comunale di Montegiove, 61032 Fano (PU) .

eremo

Articoli e libri

  • Chiesa A, Anselmi R, and Serretti A, Psychological mechanisms of mindfulness-based interventions: what do we know? Holist Nurs Pract, 2014. 28(2): p. 124-48.
  • Chiesa A and Serretti A, Are mindfulness-based interventions effective for substance use disorders? A systematic review of the evidence. Subst Use Misuse, 2014. 49(5): p. 492-512.
  • Chiesa A, Psicoterapia basata sulla meditazione per la cura della depressione, in Stress e Vita, a cura di Francesco Bottaccioli 2013, Tecniche Nuove: Milano.
  • Chiesa A, The Difficulty of Defining Mindfulness: Current Thought and Critical Issues. Mindfulness, 2013. 4(3): p. 255-268.
  • 5. Chiesa A and Serretti A, Authors’ reply to “Recommendations for conducting mindfulness based cognitive therapy trials”. Psychiatry Res, 2013. 207(3): p. 232-233.
  • Chiesa A, Serretti A, and Jakobsen JC, Mindfulness: Top–down or bottom–up emotion regulation strategy? Clin Psychol Rev, 2013. 33(1): p. 82-96.
  • Chiesa A, Mandelli L, and Serretti A, Mindfulness-Based Cognitive Therapy Versus Psycho-Education for Patients with Major Depression Who Did Not Achieve Remission Following Antidepressant Treatment: A Preliminary Analysis. J Altern Complement Med, 2012. 18(8).
  • Chiesa A, Gli interventi basati sulla Mindfulness. Cosa sono, come agiscono, quando utilizzarli 2011, Roma: Giovanni Fioriti Editore.
  • Chiesa A, Improving psychotherapy research: The example of mindfulness based interventions. World Journal of Methodology, 2011. 1(1): p. 4-11.
  • Chiesa A, Brambilla P, and Serretti A, Neuro-imaging of mindfulness meditations: implications for clinical practice. Epidemiology and Psychiatric Sciences, 2011. 20(2): p. 205-210.
  • Chiesa A, Calati R, and Serretti A, Does mindfulness training improve cognitive abilities? A systematic review of neuropsychological findings. Clin Psychol Rev, 2011. 31(3): p. 449-64.
  • Chiesa A and Serretti A, Mindfulness-based interventions for chronic pain: a systematic review of the evidence. J Altern Complement Med, 2011. 17(1): p. 83-93.
  • Chiesa A and Serretti A, Mindfulness based cognitive therapy for psychiatric disorders: A systematic review and meta-analysis. Psychiatry Res, 2011. 187(3): p. 441-53.
  • Chiesa A and Malinowski P, Mindfulness-based approaches: are they all the same? J Clin Psychol, 2011. 67(4): p. 404-24.
  • Chiesa A and Serretti A, Authors reply to dr. Brensilver’s “Response to ‘A systematic review of neurobiological and clinical features of mindfulness meditations”. Psychol Med, 2011. 41(3): p. 667-668.
  • Chiesa A, Brambilla P, and Serretti A, Functional neural correlates of Mindfulness meditations in comparison to psychotherapy, pharmacotherapy and placebo effect: is there a link? Acta Neuropsychiatrica, 2010. 22(3): p. 104-117.
  • Chiesa A, Vipassana Meditation: Systematic Review of Current Evidence. J Altern Complement Med, 2010. 16(1): p. 37-46.
  • Chiesa A and Serretti A, A systematic review of neurobiological and clinical features of mindfulness meditations. Psychol Med, 2010. 40(8): p. 1239-1252.
  • Chiesa A, Zen meditation: an integration of current evidence. J Altern Complement Med, 2009. 15(5): p. 585-92.
  • Chiesa A and Seretti A, Meccanismi d’azione psicologici e neurobiologici delle meditazioni basate sulla consapevolezza. Psichiatria e Psicoterapia, 2009. 28(4): p. 260-280.
  • Chiesa A and Serretti A, Mindfulness-based stress reduction for stress management in healthy people: a review and meta-analysis. J Altern Complement Med, 2009. 15(5): p. 593-600.
  • Chiesa A and Serretti A, L’utilità delle meditazioni basate sulla consapevolezza per i disturbi psichiatrici. Psichiatria e Psicoterapia, 2009. 28(2): p. 93-110.

ARCHIVIO EVENTI:

Interventi basati sulla Mindfulness anno 2016

in evidenza
PSICOLOGIA DELLO SPORT
Eventi in evidenza
dic
16
ven
2016
Curare la mente ossessiva: dal modello teorico al caso pratico (corso ECM)
Curare la mente ossessiva: dal m…
dic 16
Curare la mente ossessiva: dal modello teorico al caso pratico (corso ECM) @ CENTRO MEDICO SANTAGOSTINO | Milano | Lombardia | Italia
CORSO RIVOLTO A SPECIALIZZANDI IN PSICOTERAPIA, PSICOTERAPEUTI E PSICHIATRI  L’obiettivo della giornata è presentare i fondamenti del trattamento cognitivo comportamentale del Disturbo Ossessivo Compulsivo ed [...]

Vedi calendario

Disturbo Ossessivo
Disturbo Ossessivo