Le origini del Narcisismo

di Barbara Basile

Risultati immagini per barbara basile

 

La persona narcisista tipicamente si percepisce come superiore e con più diritti rispetto agli altri, tende ad avere fantasie

In un recentissimo studio longitudinale pubblicato su PNAS, Brummelman e collaboratori (2015) hanno messo a confronto due tra le teorie più accreditate sulle origini del narcisismo in età evolutiva. Reclutando, nel corso di due anni e a cadenza semestrale, un campione iniziale di 565 bambini olandesi (età compresa tra 7 e 12 anni), e dei loro genitori, gli autori hanno messo a confronto la Teoria dell’Apprendimento Sociale e quella Psicoanalitica. In quest’ultima si sostiene che il tratto narcisistico di personalità origini da genitori poco accudenti e scarsamente amorevoli e che la mancanza di atteggiamenti positivi verso il bambino lo porti, nel corso dello sviluppo, a ricercare l’approvazione e l’attenzione altrui. Di contro, la Teoria dell’Apprendimento Sociale sostiene che un bambino svilupperà un tratto narcisista se i genitori tendono a sopravvalutarlo, restituendogli, in questo modo, un’immagine di “bambino speciale”, che ha diritto a maggiori privilegi rispetto agli altri.  Questo atteggiamento genitoriale viene interiorizzato nel corso della crescita, portando il bimbo a percepirsi come superiore e con più diritti e privilegi rispetto agli altri.di successo e di potere personale e si considera “più in diritto” rispetto agli altri di meritare un trattamento “speciale”. Ma, da dove originano queste caratteristiche che, portate all’eccesso, rappresentano il nocciolo del Disturbo di Personalità Narcisistico?

Al vasto numero di partecipanti sono stati somministrati diversi strumenti volti a misurare – nei bambini – i tratti narcisistici, il livello di autostima e la percezione di affetto/calore genitoriale, e – nei genitori (separatamente per la madre e il padre) – la tendenza a sopravvalutare il/la figlio/a e il calore/affetto manifestati. I risultati dello studio hanno confermato il modello dell’Apprendimento Sociale, screditando l’approccio psicoanalitico. La tendenza del padre e della madre (senza differenze tra i due genitori) a sopravvalutare il bambino prediceva nel tempo, in modo statisticamente significativo, il narcisismo del bambino (ma non viceversa). Di contro, invece, la tendenza genitoriale a sovrastimare il figlio non spiegava il suo livello di autostima. A svantaggio dell’ipotesi psicoanalitica, il dato relativo al calore e all’affetto dei genitori, che non predicevano il narcisismo nel bambino, ma, invece, spiegavano la sua buona autostima.

In conclusione, il narcisismo sembra originare da comportamenti genitoriali in cui il bambino viene sopravvalutato e trattato in modo speciale (rispetto agli altri bimbi), e non, invece, dalla mancanza di affetto e calore familiare. Un bambino che, specchiandosi nello sguardo dei genitori, si vede come più speciale e più in diritto di privilegi, rispetto agli altri bambini, tenderà ad interiorizzare questa immagine di sé, favorendo lo sviluppo di un tipico tratto narcisistico. Quando, invece, il bambino viene apprezzato, stimolato e accudito con calore e affetto dai genitori, tenderà a sviluppare una immagine di sé positiva e di valore, che, nel tempo, contribuirà allo sviluppo di una buona e salda autostima.

Alla luce di quanto osservato, per contrastare lo sviluppo di tratti di personalità narcisistici in età evolutiva potrebbe rilevarsi utile educare i genitori a relazionarsi ai figli in modo caldo ed affettuoso, apprezzando le loro abilità senza, però, restituire ai bambini l’idea che essi siano speciali o superiori rispetto ai loro pari.

Brummelman et al., “Origins of narcisism in children”, PNAS 2015, www.pnas.org/cgi/doi/10.1073/pnas.1420870112

in evidenza
PSICOLOGIA DELLO SPORT
Eventi in evidenza
dic
16
ven
2016
Curare la mente ossessiva: dal modello teorico al caso pratico (corso ECM)
Curare la mente ossessiva: dal m…
dic 16
Curare la mente ossessiva: dal modello teorico al caso pratico (corso ECM) @ CENTRO MEDICO SANTAGOSTINO | Milano | Lombardia | Italia
CORSO RIVOLTO A SPECIALIZZANDI IN PSICOTERAPIA, PSICOTERAPEUTI E PSICHIATRI  L’obiettivo della giornata è presentare i fondamenti del trattamento cognitivo comportamentale del Disturbo Ossessivo Compulsivo ed [...]

Vedi calendario

Disturbo Ossessivo
Disturbo Ossessivo