Il ragionamento ed il suo ruolo nei disturbi d’ansia e dell’umore

237
Inoltra questo articolo via email
Amelia Gangemi, Francesco Mancini (2007): Il ragionamento ed il suo ruolo nei disturbi d’ansia e dell’umore. In: Teorie & Modelli, XI (3, 2006), pp. 51-80, 2007.

Abstract

Lo scopo di questo articolo è illustrare alcuni tipi di ragionamento che si riscontrano nei disturbi d'ansia e dell'umore, identificarne le ragioni e mostrarne il contributo alla sofferenza psicopatologica.
In questo articolo si riprende, quindi, l'interesse per i processi di pensiero, tipico dell'approccio cognitivista standard e ben espresso da uno dei pionieri della psicoterapia cognitiva, Beck.

BibTeX

CONDIVIDI