Il processo di accettazione in psicoterapia: procedure e cognitive e ACT

208
Inoltra questo articolo via email

Verona 20-21 aprile 2012 – Scopo del corso è di far acquisire ai partecipanti, alla luce dei più recenti sviluppi sul trattamento efficace dei disturbi mentali, alcune strategie fondamentali ai fini dell’accettazione. In particolare saranno presentate le procedure dell’ACT (Acceptance and Commitment Therapy, Hayes et al., 2006; Bach & Moran, 2008; Twohig et al., 2006), quali la defusion, il contatto con il momento presente e l’accettazione esperienziale.

Inoltre sarà illustrato uno specifico intervento cognitivo, mirato all’accettazione della possibile occorrenza di eventi aversivi (accettazione della minaccia) e di quella di eventi negativi già avvenuti (accettazione della perdita) (Mancini & Barcaccia, 2004; Barcaccia, 2007; Barcaccia, 2008; Bach & Moran, 2008, Mancini & Gragnani, 2005; Perdighe & Mancini, 2010).

Tutti gli interventi saranno proposti in una modalità esperienziale, nella quale ogni partecipante avrà la possibilità di apprendere concretamente la messa in atto della tecnica illustrata, e riceverà un feedback dal conduttore per perfezionarne l’attuazione.

Il corso è rivolto a psicoterapeuti e a specializzandi in psicoterapia dell’ultimo anno.

Il corso ha carattere esperienziale e mira a fornire competenze pratiche immediatamente utilizzabili in psicoterapia. Pertanto il numero dei partecipanti è limitato a un massimo di 15.

Docenti: Barbara Barcaccia, Barbara Basile, Claudia Perdighe
Durata del corso: 16 ore suddivise in due giornate di 8 ore ciascuna.
20-21 aprile 2012

Sede di Ancona

Scarica la brochure
Scarica scheda di registrazione