21.6 C
Rome
martedì 17 settembre 2019

Palermo, I disturbi dell’età evolutiva (corso ECM)

992
Inoltra questo articolo via email
Quando:
25 ottobre 2019–27 ottobre 2019 giorno intero
2019-10-25T00:00:00+02:00
2019-10-28T00:00:00+01:00
Dove:
I.G.B. Scuola di Psicoterapia Cognitiva S.r.L. sede di Palermo
Via Siracusa
7 - 90141 Palermo
Costo:
euro 200,00 IVA inclusa
Contatto:
Pietro Coletti
06/44361288

Corso rivolto a:

    • Psicologi iscritti all’ordine
    • Specializzandi in Psicoterapia
    • Psicologi abilitati alla Psicoterapia
    • Medici Psicoterapeuti
    • Medici Psichiatri
    • Medici Neuropsichiatri infantili

N.B. Per l’attribuzione dei crediti è richiesta la frequenza del 90% delle sessioni scientifiche in programma e almeno il 75% di risposte corrette al questionario di valutazione apprendimento.

 

PRESENTAZIONE
Il corso sui disturbi dell’età evolutiva tratterà, suddivisi nelle tre giornate formative, i seguenti disturbi: l’Attention deficit Hyperactivity Disorder (ADHD); il Disturbo Oppositivo Provocatorio (DOP); il Disturbo della Condotta (DC); i Disturbi da Tic e della Sindrome di Tourette

  • ATTENTION DEFICIT HYPERACTIVITY DISORDER (ADHD): DESCRIZIONE ED INTERVENTI CLINICI:
    L’ADHD è uno dei più comuni disturbi neurocomportamentali. Si manifesta, nella prima infanzia, principalmente con due classi di sintomi: un evidente livello di disattenzione ed una serie di comportamenti che denotano iperattività ed impulsività. Questo disturbo è considerato una condizione eterogenea potenzialmente cronica, che presenta sintomi rilevanti e problematiche associate che compromettono il funzionamento del paziente in diverse aree.
  • DISTURBO OPPOSITIVO PROVOCATORIO (DOP) E IL DISTURBIO DELLA CONDOTTA (DC):
    Il DOP rappresenta uno dei disturbi diagnosticati con maggior frequenza in età evolutiva e, abitualmente, si manifesta a partire dagli 8 anni di età. È caratterizzato da pattern ricorrenti di comportamenti ostili, sprezzanti e negativistici. La diagnosi fa riferimento anche alla rabbia, a comportamenti vendicativi e a problemi nel controllo degli impulsi. La maggior parte di queste condotte sono dirette, in particolar modo, a chi è riconosciuto come autorità. Il bambino mostra scarsa compliance alle richieste che provengono dal caregiver, oppure si oppone passando da forme più attive a forme passive di indisponibilità.
    Il
    DC è definito come un pattern di comportamenti persistenti e ripetitivi di violazione dei diritti degli altri o di violazione delle principali norme appropriate all’età. I sintomi sono inclusi in quattro categorie: a) Aggressione a persone e animali, b) distruzione della proprietà, c) frode e furto, d) gravi violazioni di regole (ad es., trascorrere le notti lontano da casa, marinare la scuola, ecc.).
    Il DC rappresenta una condizione psichiatrica importante, che può comportare aggressività, essere correlata a condotte criminali e associata a una serie di altri problemi sociali, emotivi e accademici.
  • LA DIAGNOSI E IL TRATTAMENTO DEI DISTURBI DA TIC E DELLA SINDROME DI TOURETTE IN ETA’ EVOLUTIVA SECONDO LA PROSPETTIVA COGNITIVISTA:
    I disturbi da tic e la Sindrome di Tourette vengono classificati nel DSM V come disturbi ad esordio infantile- adolescenziale. Essi compaiono tipicamente tra i 4 ed i 6 anni, e prima dei 18 anni, e sono caratterizzati dalla presenza di tic, movimenti corporei rapidi, ricorrenti, non ritmici o vocalizzi, che si manifestano in maniera non costante per intensità, frequenza e durata. La sindrome di Tourette, che fa parte dei disturbi da tic, è caratterizzata dalla combinazione di tic motori (della durata superiore ad un anno) e tic vocali. E’ presente un’elevata comorbilità con il Disturbo Ossessivo – Compulsivo e con il DDAI ( Disturbo da Deficit d’Attenzione con Iperattività), condizioni che
    possono precedere o seguire la manifestazione dei tic nel bambino. Tali disturbi hanno una risonanza notevole sulla qualità di vita dei bambini che ne sono affetti, influenzandone negativamente lo sviluppo affettivo e relazionale. Solo una bassa percentuale di questi casi giunge al trattamento e una buona parte non viene correttamente diagnosticata. Nella presentazione verranno illustrate le caratteristiche cliniche del Disturbo da Tic e della Sindrome di Tourette negli aspetti legati alla sintomatologia, l’età di esordio e gli aspetti fenomenologici. Verranno presentate
    le principali proposte d’intervento sul Disturbo in accordo con le linee guida europee e le nuove direttive a livello mondiale (1st World Congress on TouretteSyndrome& Tic Disorders, Londra, 24 – 26 Giugno, 2015). Attraverso l’esposizione di diversi casi clinici verrà illustrata la proposta d’intervento all’interno della prospettiva cognitivista, l’intervento in setting paralleli (bambino e famiglia), discusse le difficoltà del trattamento. Particolare attenzione verrà dedicata agli aspetti legati alla comorbilità con il Disturbo Ossessivo Compulsivo. Saranno illustrati i determinanti psicologici del DOC secondo la prospettiva cognitivista, la comorbilità con il Disturbo da tic e la
    Sindrome di Tourette e l’intervento psicoterapeutico con la presentazione di un caso.

DOCENTI
Dr. Carlo Buonanno
Psicologo Psicoterapeuta,
Didatta-Docente Scuola di Psicoterapia Cognitiva APCSPC,
Docente IGB Palermo,
Membro Equipe Età Evolutiva APC/SPC.

Dr.ssa Monica Mercuriu
Psicologa Psicoterapeuta,
Docente Scuola di Psicoterapia Cognitiva APC –SPC di Roma,
Docente IGB Palermo

ECM (24 CREDITI):
E’ PREVISTO L’ ACCREDITAMENTO ECM PER LE SEGUENTI CATEGORIE PROFESSIONALI:
PSICOLOGI ISCRITTI ALL’ORDINE;
PSICOLOGI ABILITATI ALLA PSICOTERAPIA;
MEDICI PSICOTERAPEUTI;
MEDICI PSICHIATRI;
MEDICI NEUROPSICHIATRI INFANTILI.

Il NUMERO DEI POSTI E’ LIMITATO
SARA’ RILASCIATO UN ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
EURO 200,00 IVA INCLUSA

MODALITA’ DI ISCRIZIONE
Per iscriversi è necessario compilare la scheda online e versare la quota di partecipazione entro il 18 ottobre 2019.
Il versamento deve avvenire tramite bonifico bancario sul conto intestato a :
ISTITUTO GABRIELE BUCCOLA SCUOLA DI PSICOTERAPIA S.R.L .
BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA IBAN IT07V0538703202000001682252
specificando nella causale del versamento “CORSO DISTURBI ETA’ EVOLUTIVA PALERMO 2019”.

In caso di rinuncia non è previsto il rimborso della quota di partecipazione

 

Per questo evento sono previsti posti gratuiti riservati ai TUTOR di Tirocinio degli Allievi delle Nostre Scuole
scheda tutor

 

In caso di rinuncia non è previsto il rimborso della quota di partecipazione.

Scarica la brochure di questo evento