Io mi taglio. Diario di una Borderline

136
Inoltra questo articolo via email

2011

Autore: C. Bocchi, Cassandra
Casa Editrice: Tabula Fati

Abstract: Senza alcuna pretesa didattica, le pagine contenute in questo diario presentano l’esordio di scrittrice, voluta fortemente e intrapresa dalla psicoterapeuta Carlotta Bocchi, e appoggiata e condivisa da una sua paziente che per tutelare la propria privacy ha scelto di utilizzare lo pseudonimo di Cassandra.
Io mi taglio è la storia di una paziente affetta da ciò che si definisce Disturbo Borderline di Personalità, che non è la stessa Cassandra, né alcuna delle pazienti passate o presenti della dottoressa Bocchi, ma una summa di tutte loro e della casistica esistente, che riversa in poche pagine il suo doloroso vissuto di regressi e progressi in poco più di un anno di terapia. La fiducia nella specialista e nel metodo che le propone diventano il filo conduttore quanto la premessa di un compito assegnato.
Esso, infatti, finirà con l’avere proprietà quasi salvifiche: l’accettazione della propria patologia, della fragilità connessa, così come la gestione dei sintomi attraverso l’uso puntuale di strumenti terapeutici condurranno la protagonista lungo un percorso accidentato eppure gratificante, sottolineando che saper chiedere aiuto è in assoluto il primo passo verso il miglioramento.

Scheda del libro

CONDIVIDI